CANTIERI NAVALI. DOMANI INTITOLAZIONE A ORCEL

By 14 marzo 2014 Blog No Comments

Il Sindaco Leoluca Orlando sarà domani alle 8,30 con la leader nazionale della CGIL Susanna Camusso ai Cantieri Navali, dove lo slargo antistante l’ingresso sarà intitolato a Giovanni Orcel, il sindacalista ucciso dalla mafia nel 1920.

In occasione di questa iniziativa il Sindaco torna a sollecitare “la riattivazione del tavolo al Ministero dello Sviluppo economico, non più riconvocato da settembre, perché si dia risposta alla disponibilità manifestata da Fincantieri di dedicare a Palermo al settore off-shore, ovvero alle piattaforme petrolifere, realizzando il nuovo bacino da 80.000 tonnellate.”

“Quel bacino – sottolinea Orlando – avrebbe una valenza strategica, permettendo di creare un polo dedicato specialistico per l’off-shore: una tipologia cantieristica assente in Italia e che per la posizione geografica diverrebbe centrale nel mercato europeomediterraneo e mediorientale.”

“E’ necessario – ricorda Orlando – che la Regione sciolga il nodo delle risorse bloccate per la costruzione di due bacini ormai del tutto inutili per la missione produttiva e rilancio dei Cantieri Navali.”

“Un segnale di rilancio e di proattività da parte delle autorità locali e regionali in questo senso – conclude Orlando – sarebbe importante anche per ribadire la vitalità e la capacità dei cantieri di Palermo, che costituiscono oggi l’unica struttura nella quale si possa avviare la fase di smantellamento della Costa Concordia, avendo già oggi e senza alcun costo per la collettività, bacini e banchina adeguati, oltre ovviamente alle professionalità rodate su interventi di questo tipo sulle grandi navi da crociera.”

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi